L’amore oltre la morte

Home   /   L’amore oltre la morte

«Sono l’ufficiale di polizia Betancourt, del distretto di Paris.»
«Scusi, ha detto polizia?»
«Sì. Lei è da solo in casa? Può sedersi per favore?»
«Sono in piedi e sono solo.»
«Si sieda, per favore.»
«Sono seduto.»
«Bene. La chiamo perché abbiamo trovato questo numero sul cellulare di una ragazza qui a Paris; ha subito un incidente. La situazione è molto delicata. Abbiamo chiamato “casa”. Quindi supponiamo lei sia della famiglia.»
«Sono il suo ragazzo.»
«Stiamo cercando di contattare anche i genitori, perché riteniamo opportuno che veniate il più presto possibile a Paris. Non troviamo il loro numero. Lei me lo potrebbe fornire?»
«Non li conosco personalmente, mi dia un attimo.»
«Bene, la ringrazio. Pensa di venire?»
«Certo. Prendo un volo e arrivo.»
«Bene, le lascio il numero del…»
a lama. «La situazione è critica.»
«È morta.»
«Mi dispiace molto. La aspettiamo qui, quando potrà.»

Clic. Con il cuore in apnea, Franci si imbarca sul primo aereo disponibile e arriva puntuale all’obitorio. Soltanto trenta passi lo dividono dalla cella refrigerata dove giace quel corpo da riconoscere. Varcato il portone, il tempo rallenta e a ogni passo rivede il film clamoroso e coinvolgente della sua meravigliosa storia d’amore. Lui e Marti. Vita, viaggi, discussioni, amore e bellezza, sorprese e giuramenti. Una storia fra due persone che si sono amate, donandosi il bene prezioso della libertà reciproca, qualcosa capace di superare anche la morte.